Canone Rai su Pc, Smartphone e Tablet abolito

La protesta scoppiata sul web qualche giorno fa ha portato i suoi frutti: stiamo parlando della contestatissima decisione della Rai di voler applicare un canone anche su tutti i possessori di Computer, Tablet e smartphone.
Dopo giorno di raccolta firme, mobilitazioni e proteste da parte dei rappresentati di categoria, la Rai ha deciso di rinunciare al canone: fondamentale la spinta in questo senso del ministero allo Sviluppo Economico che ha chiarito una volta per tutte che la norma del 1938 non include i beni digitali, beni in possesso anche ad aziende, professionisti e commercianti costretti così a versare una nuova tassa.

Questo il comunicato ufficiale della Rai che, in qualche modo, tenta di smentire la richiesta del canone su questi dispositivi digitali:

“La lettera inviata dalla Direzione Abbonamenti Rai si riferisce esclusivamente al canone speciale dovuto da imprese, società ed enti nel caso in cui i computer siano utilizzati come televisori (digital signage) fermo restando che il canone speciale non va corrisposto nel caso in cui tali imprese, società ed enti abbiamo già provveduto al pagamento per il possesso di uno o più’ televisori

Insomma, grazie alla rete e al ministero allo Sviluppo Economico, una nuova tassa è stata scongiurata:.

Pin It
Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...